Frittelle dell’Immacolata

Non sapevo che dalle mie parti c’è, per la festa dell’Immacolata, la tradizione di fare le frittelle, una specie di zeppolelle, le frittelle dell’Immacolata (o zeppole dell’Immacolata) appunto. Ma per fortuna mia cugina Rossana mi ha fatto vedere la ricetta originale (qui) e la sua (qui).

E così ho rimediato, ed ecco la mia versione delle frittelle dell’Immacolata!

frittelle dell'Immacolata

Frittelle dell’Immacolata

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 400 g di acqua
  • 1 dadino di lievito
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • scorza grattugiata di due arance non trattate
  • 1 pizzico di sale

Per condire

  • 15 g di acqua
  • 250 g di miele millefiori
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • confettini colorati
  • granella di mandorle tostate

Procedimento:

Sciogliere il lievito in un po’ di acqua tiepida con il cucchiaino di zucchero. In una ciotola mettere la farina, il resto dell’acqua, il sale, la scorza delle arance e mescolare bene, aggiungere il lievito sciolto e preparare la pastella.

Amalgamare bene, la pastella deve essere morbida, ma non troppo liquida, nel caso aggiungete acqua o farina per ottenere la consistenza desiderata.

Far lievitare la pastella per circa 2 ore.

Far riscaldare l’olio in una padella alta, e friggere le frittelle: prendere un po’ di impasto con un cucchiaio bagnato e metterlo nell’olio, e così per ogni frittella.

Friggere poche frittelle per volta, perchè continueranno a crescere durante la cottura!

Appena fritte, preparare il miele: in una pentola mettere l’acqua e lo zucchero e farlo sciogliere a fiamma bassa. Aggiungere il miele e farlo sciogliere. Appena sarà sciolto spegnere la fiamma e mettere le frittelle dentro.

Girarle bene nel miele e adagiarle su un piatto, cospargerle con i confettini colorati e la granella di mandorle.

Servire subito.

Bon appetit…

Vuoi ricevere la newsletter del mio blog? Clicca qui, periodicamente ti arriveranno le ultime  ricette pubblicate o qualche idea speciale scelta per te!

Ti ricordo inoltre che puoi seguirmi anche su facebook o su twitter!

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.