Involtini di porro con ricotta e salmone

Natale si avvicina e non può mancare sul mio blog una ricetta nuova a base di salmone. Ecco infatti questi involtini di porro con ricotta e salmone adagiati su un letto di patate.

Per il ripieno degli involtini di porro con ricotta e salmone ho scelto la ricotta appunto, ma potete sostituirla con un formaggio spalmabile tipo philadelphia e avrete un gusto un po’ più forte.

involtini di porro con ricotta e salmoneInvoltini di porro con ricotta e salmone

Ingredienti:

  • un porro grande
  • 100 g di salmone affumicato
  • 150 g di ricotta (o formaggio tipo philadelphia)
  • 2 patate medie
  • 1 spicchio di aglio
  • sale
  • olio extravergine di oliva

Procedimento:

Incidere il porro nel verso della lunghezza e sfogliarlo delicatamente. Se le foglie sono molto lunghe dividerle a metà. Farlo bollire in acqua salata per 2/3 minuti e colarlo. Passarlo sotto l’acqua fredda per farlo raffreddare un po’ e disporre le fette aperte su un piano da lavoro, facendo attenzione a non romperle.

In una ciotola amalgamare la ricotta con il salmone affumicato tagliato a pezzetti e un pizzico di pepe se piace.

Mettere su ogni foglia di porro un po’ di composto di ricotta e salmone, chiudere bene formando degli involtini.

Pelare le patate e tagliarle a fettine abbastanza sottili. In una padella mettere un filo di olio e lo spicchio di aglio, aggiungere le patate e farle rosolare per circa 10 minuti a fuoco dolce.

Appena si saranno ammorbidite (ma non troppo, in modo che non si rompano) mettere le patate su una teglia da forno rivestita di carta forno, abbastanza vicine tra loro. Adagiare gli involtini sulle patate, cospargere infine con un altro po’ di olio e infornare a 180° per circa 15 minuti.

Servire gli involtini sul letto di patate subito, decorando con del pepe rosso.

Bon appetit…

Vuoi ricevere la newsletter del mio blog? Clicca qui, periodicamente ti arriveranno le ultime  ricette pubblicate o qualche idea speciale scelta per te!

Ti ricordo inoltre che puoi seguirmi anche su facebook o su twitter!

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.