Parmigiana di coste

Quest’anno mio suocero (che ha un po’ di orto) mi ha riempito di biete a costa.. da qui l’esigenza di trovare ricette sfiziose per cucinarle e da qui masce la parmigiana di coste.

Ho visto che di solito si prepara con il pomodoro, ma ho voluto provare a realizzare la parmigiana di coste bianca. Ecco il risultato!

parmigiana di coste

Parmigiana di coste

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 1 kg di coste
  • 4 uova
  • 250 g di provola (o fiordilatte o mozzarella)
  • 200 g di prosciutto cotto
  • Parmigiano
  • Sale
  • Olio per friggere

Procedimento:

Pulire le biete, ricavando le coste e lasciando le foglie a parte (da lessare o usare in qualche altra ricetta, ovviamente). Lessarle in abbondante acqua salata per 3-4 minuti, colarle e farle raffreddare.

In una ciotola rompere le uova, aggiungere un po’ di sale, 4-5 cucchiai di parmigiano e mescolare bene.

Infarinare le coste e passarle nell’uovo, friggerle in abbondante olio bollente e adagiarle su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Quando tutte le costesaranno fritte preparare la parmigiana.

Tagliare la provola a fettine sottili.

In una teglia da forno fare uno strato di coste, disporre sopra il prosciutto cotto, la provola a fettine, un po’ di parmigiano e fare un altro strato di coste.

Procedere così fino a quando non finiranno le coste. L’ultimo strato deve essere di coste, con un po’ di parmigiano e qualche fettina d provola.

Coprire la teglia, far cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti. Scoprire e lasciar cuocere per altri 10 minuti circa.

La parmigiana di coste è buona sia fredda che calda.

Bon appetit…

Vuoi ricevere la newsletter del mio blog? Clicca qui, periodicamente ti arriveranno le ultime  ricette pubblicate o qualche idea speciale scelta per te!

Ti ricordo inoltre che puoi seguirmi anche su facebook o su twitter!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.