Sterilizzare i vasetti per le conserve e altri accorgimenti

Quando si preparano le conserve come verdure sott’olio, marmellate, confetture o altro bisogna avere dei piccoli accorgimenti per sterilizzare i vasetti, per garantire la sicurezza e la corretta conservazione del prodotto, evitando un eventuale contaminazione batterica.

Sterilizzare i vasetti per le conserve

La prima cosa da fare è la sterilizzazione di vasetti e coperchi (anche se nuovi).

La procedura di sterilizzazione va effettuata poco prima di procedere alla conservazione del prodotto, altrimenti i vasetti resterebbero all’aria e sarebbe necessaria una nuova sterilizzazione.

Lavare bene i vasi e i coperchi, assicurandosi che siano in buono stato (il vetro non deve avere crepe). Riempire una pentola capiente di acqua e immergervi i vasetti, mettendo qualche canovaccio tra un vasetto e l’altro, in modo che durante il bollore non urtino tra di loro. L’acqua deve coprire completamente i vasetti.

Lasciar bollire per 20 minuti, aggiungere i coperti e far bollire per altri 10 minuti. Far raffreddare  l’acqua, colare i vasetti e metterli, capovolti, su un canovaccio pulito, fino a quando saranno ben asciutti. In alternativa potete passarli in forno a bassa temperatura, fino a quando non saranno asciutti.

Per le  conserve, marmellate, pelati, passate o confetture il secondo passo è la pastorizzazione dopo aver riempito i vasetti. Riempire i vasetti fino quasi al bordo con la conserva ancora calda, chiuderli ermeticamente e metterli su un canovaccio capovolti, per favorire la creazione del sottovuoto. Quando saranno freddi, ripetere la procedura di sterilizzazione descritta sopra, avendo sempre cura di avvolgere i vasetti in dei canovacci, facendo bollire i vasetti pieni per 20 munuti.

Le verdure…

Per le verdure sott’olio ci sono invece altri accorgimenti. Ovviamente è necessario prima sterilizzare i vasetti, come descritta sopra.

Poi le verdure devono essere sottoposte ad una bollitura in acqua e aceto, dopo la quale le verdure dovranno asciugarsi bene prima di procedere a metterle nei vasetti (vi consiglio di seguire le varie ricette presenti sul mio blog per le dosi esatte).

La presenza di acqua potrebbe favorire il rischio botulino.

Mettere le verdure nei vasetti, pressando man mano con una forchetta per evitare la creazione i bolle di aria. Riempire il vasetto, fino a due cm dal bordo e ricoprire il contenuto con l’olio. Assicurarsi che non ci siano verdure non coperte di olio.

Anche per le versure sott’olio è necessaria una fase di pastorizzazione come descritta sopra!

Analogo discorso per i sottaceti.

Se per le verdure utilizzate peperoncino, preferite quello essiccato a quello fresco, sempre per evitare rilasci di acqua nei sott’oli.

Una volta aperto un vasetto di sott’oli, potete conservarlo per qualche giorno, assicurandovi sempre che il contenuto sia completamente coperto dall’olio.

Bon appetit…

Vuoi ricevere la newsletter del mio blog? Clicca qui, periodicamente ti arriveranno le ultime  ricette pubblicate o qualche idea speciale scelta per te!

Ti ricordo inoltre che puoi seguirmi anche su facebook o su twitter!

L’immagine in evidenza è liberamente tratta dal web.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.