Terrina con polenta funghi e formaggio

Un’altra ricetta a base di polenta funghi formaggio e salsiccia… una vera bomba, quindi approfittiamone finchè fa freddo!!!

Ho realizzato la ricetta della polenta funghi formaggio e salsiccia utilizzando delle terrine in coccio, per presentare delle monoporzioni, ma potete fare anche un’unica teglia!

Terrina con polenta funghi e formaggio

Terrina con polenta funghi e formaggio

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di farina di mais bramata
  • 800 ml di acqua
  • 1/2 cucchiaio scarso di sale
  • funghi misti
  • 2 salsicce
  • 100 g di formaggio (fontina o anche gruyere, dipende dai gusti)
  • 3-4 porcini secchi  (io utilizzo i Porcini secchi Inaudi)
  • olio evo (io olio Dante)
  • sale
  • aglio
  • prezzemolo
  • peperoncino

Procedimento:

Preparare la polenta come descritto qui.

Mettere la polenta a raffreddare in una teglia quadrata, precedentemente inumidita.

Preparare i funghi trifolati come descritto qui.

Eliminare la pelle dalla salsiccia, sbriciolarla e farla rosolare in un padellino con un filo di olio e uno spicchio di aglio. Appena cotta mescolarla con i funghi trifolati (eliminando l’aglio).

Quando la polenta sarà fredda, capovolgerla su un tagliere e tagliare delle fettine di spessore di circa 7-8 mm.

Ora si può scegliere se fare delle monoporzioni o un’unica teglia, in ogni caso procedere come segue: fare uno strato con le fette di polenta, ricoprendo bene il fondo della teglia, aggiungere i funghi trifolati con la salsiccia, un po’ di formaggio grattugiato con una grattugia a fori larghi, e continuare con gli strati: polenta, funghi, formaggio, fino a raggiungere il bordo della tegli (io ho fatto tre strati di polenta e ho chiuso con funghi e formaggio).

Infornare per 20 minuti a 180°.

Bon appetit…

Vuoi ricevere la newsletter del mio blog? Clicca qui, periodicamente ti arriveranno le ultime  ricette pubblicate o qualche idea speciale scelta per te!

Ti ricordo inoltre che puoi seguirmi anche su facebook o su twitter!

Print Friendly, PDF & Email

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.