Spaghetti con ricciola rucola e pomodorini

Spaghetti con ricciola rucola e pomodorini, un primo piatto buonissimo: quando ho trovato la ricciola non ho saputo resistere e ho sperimentato una nuova ricetta.

Gli spaghetti con ricciola rucola e pomodorini sono velocissimi da preparare, giusto il tempo do cottura della pasta!

Spaghetti con ricciola rucola e pomodorini

Spaghetti con ricciola rucola e pomodorini

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di spaghetti (io ho scelto gli spaghetti alla chitarra)
  • 300 g di ricciola
  • 100 g di rucola
  • 10-15 olive taggiasche snocciolate
  • 1 limone non trattato
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Aglio
  • Vino bianco

Per i pomodorini confit:

  • 15 pomodorini rossi
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Procedimento:

Preparare i pomodorini confit come descritto qui.

Eliminare la pelle della ricciola ed eventuali spine. Tagliarla poi a cubetti. In una padella mettere un po’ di olio (circa 4 cucchiai), uno spicchio di aglio e far rosolare la ricciola, per 5 minuti. Sfumare con un dito di vino bianco, aggiustare di sale e portare la ricciola a cottura (altri 2-3 minuti). Aggiungere le olive tagliate a rondelle e la scorza grattugiata del limone.

Tritare poi la rucola grossolanamente.

Nel frattempo, cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla e metterla (con un po’ di acqua di cottura) nella padella con la ricciola, a fiamma moderata. Spadellare bene, aggiungere i pomodori confit e la rucola, mescolando delicatamente. Mettere gli spaghetti con ricciola rucola e pomodorini nei piatti, aggiungere un po’ di pepe se piace e servire subito.

Bon appetit…

Vuoi ricevere la newsletter del mio blog? Clicca qui, periodicamente ti arriveranno le ultime  ricette pubblicate o qualche idea speciale scelta per te!

Ti ricordo inoltre che puoi seguirmi anche su facebook o su twitter!

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.